Come arredare il bagno

Prima di ristrutturare il bagno, meglio sapere quali sono gli errori più comuni per evitarli: la lista di cose da non fare

Il bagno è certamente uno degli ambienti più vissuti della casa: deve suggerire relax e allo stesso tempo deve essere sufficientemente funzionale, dunque avere un progetto di design in mente senza calcolare l’utilità di questo o quell’ accessorio può rivelarsi a lungo andare una scelta sbagliatissima.

In genere, soprattutto se non ci si affida a un professionista, si può incappare in errori grossolani: scegliere un wc troppo basso o una vasca troppo alta solo perché attratti dal modello, dallo stile e dall’estetica, può per esempio risultare scomodo per i membri più anziani della casa.

Ricordiamoci che il bagno deve essere un luogo assolutamente sicuro, considerata l’intimità con cui lo si vive. Anche in quest’ottica si consiglia di scegliere piastrelle dalla finitura opaca o ruvida per evitare che i pavimenti siano troppo lucidi e scivolosi.

Un altro errore che gli esperti raccomandano di non fare riguarda la scelta dello specchio. Tendenzialmente pochissimi hanno la fortuna di avere bagni da importanti metrature

così per ingannare l’occhio e dare l’illusione che sia più spazioso è sempre meglio optare per specchi ampi: non abbiate paura di sfiorare il soffitto, la vanità va ben ricompensata!

Importante, poi, considerare anche un aspetto troppo spesso sottovalutato: parliamo dell’illuminazione.

  È anch’essa un escamotage per allargare la vista, creare la giusta atmosfera e certamente avere luci a sufficienza ha un vantaggio concreto: truccarsi al buio è impossibile, così come lavarsi in penombra può risultare difficoltoso.

Infine l’ultimo suggerimento è quello di preferire alle mensole aperte degli armadietti chiusi: ci si possono mettere i medicinali e nascondono il disordine più di quanto crediamo!

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare