Come usare la diretta

I vantaggi del video marketing oggi superano le sue criticità e il ritorno di investimento può essere di gran lunga maggiore se paragonato a quello dei classici strumenti di cui le aziende solitamente dispongono. Ti faccio alcuni esempi per cui i video non dovrebbero mancare nella tua strategia online:

  • I video catturano l’attenzione e l’attenzione è oro per la tua azienda.
  • I video aiutano le conversioni. Lo spettatore viene chiamato in causa, si sente partecipe ed è più forte l’invito a compiere un’azione.
  • I contenuti video consentono nell’email marketing di aumentare le percentuali di click.
  • Gli utenti sono maggiormente propensi alla condivisione di contenuti video e nel tuo piccolo puoi giocare la carta della viralità.
  • Le emozioni oggi guidano gli acquisti e comunicare con i video aiuta a stabilire una connessione emozionale con la memoria delle persone. Un sentimento positivo può condizionare l’azione di un utente.
  • Il 44% degli utenti guarda video per raccogliere informazioni prima di un acquisto contro un 4% che preferisce informarsi leggendo.
  • I video caricati sul tuo sito aumentano il tempo di permanenza degli utenti con notevoli benefici in termini di posizionamento.
  • La pubblicazione di video su piattaforme aumenta la possibilità di incrociare le ricerche e quindi i bisogni delle persone.
  • I video richiedono uno sforzo cognitivo inferiore rispetto ad altre forme di comunicazione. Sono utili per trasmettere concetti difficili e rafforzare la spiegazioni dei servizi che offri.
  • Le persone guardano contenuti video in continuazione, molte delle quali per svago. L’unione dell’intrattenimento e dell’informazione può portarti un pubblico maggiore.
  • I video possono dare un valido contributo al tuo servizio di customer con semplici e brevi contenuti didattici.
  • I video sono sempre disponibili e costituiscono un archivio storico della tua attività.
  • I video sono un must perché solo in pochi tra i tuoi competitor li stanno utilizzando.
  • Le barriere all’ingresso per sposare la filosofia del video marketing sono evidenti e si scontrano tra l’altro anche con una sorta di privacy aziendale. In molte realtà esiste ancora una forte resistenza ad aprire le porte dell’azienda al pubblico e per aprire le porte intendo solamente mettere una manciata di fotografie dell’entourage aziendale nella pagina del chi siamo. Impensabile in un contesto di video marketing dove responsabile e impiegati siano chiamati a partecipare attivamente.
  • Dirette Facebook e Instagram
  • Se non appartenete alla categoria delle celebrità o degli Influencer navigati che “vanno in diretta” anche solo per salutare i propri follower, allora è il caso di motivare la vostra diretta. Chiedetevi quale obiettivo volete raggiungere con il video in diretta e in che modo quest’operazione vi aiuterebbe nel raggiungerlo.

Se state progettando una diretta live di Facebook è fondamentale coinvolgere il più ampio numero di follower. Come? Invitandoli a condividere il vostro post in cui annunciate la diretta, o meglio suggerendogli di attivare le notifiche per i vostri video in diretta. In questo modo riceveranno una notifica ogni volta che inizierete una diretta. Comodo, no?

Il consiglio ? è quello di non iniziare la diretta con i contenuti più importanti da comunicare. Prevedete una sorta di introduzione generica e non fondamentale che possa permettere agli utenti di non perdersi i concetti chiave o un timer che segnala l’inizio della diretta. In alternativa iniziate a trasmettere qualche minuto prima dell’orario che avete annunciato.

La tua diretta ha valore, va seguita! Fate di tutto per invogliare gli utenti a connettersi nell’ora stabilita. Come fare? Semplice! Programmate la diretta su Facebook dando la possibilità agli utenti di attivare una notifica con un reminder. Inviate una email o una newsletter in cui lanciate l’appuntamento.

È vai ! sei in diretta. Ora non si può più sbagliare. L’errore che fanno in molti però, è quello di essere talmente concentrati sull’aspetto tecnico della diretta da non considerare minimamente gli utenti che la stanno seguendo. Sbagliatissimo! I vostri follower dopo un po’ potrebbero abbandonarvi. Per evitarlo cercate di rispondere ai commenti. È un modo semplice per rendere la diretta super coinvolgente.

Giustissimo interagire con i vostri follower ma verificate che tutto funzioni correttamente. Riprese sfocate, o peggio nel verso contrario, un audio incomprensibile o rumori di sottofondo possono far letteralmente fuggire gli utenti.

Sarebbe cosa buona e giusta ogni tanto ricapitolare e tornare sugli argomenti principali. Attenzione, questo non vuol dire partire ogni volta dall’inizio!

Una delle caratteristiche delle dirette di Facebook è che gli utenti, se interessati, possono connettersi in qualsiasi momento. Voi potete vederlo tranquillamente, tramite il numero di persone che stanno visualizzando la diretta.

Non dimenticate di chiudere con una call to action finale collegata preferibilmente all’obiettivo che vi siete prefissati in precedenza. Mettete il mi piace sulla la pagina Facebook, condividete, acquistate il prodotto in esclusiva, ecc….. e ovviamente ringrazia il tuo pubblico.

Ricorda che stai lavorando per te !

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare