Oldfloor Conoscere Il Parquet

Negli ultimi anni è diventato sempre più frequente l’uso del parquet multistrato, a discapito del parquet massello tradizionale. Ecco perchè la domanda sorge spontanea: parquet massello o stratificato?

I pareri su questo argomento sono divergenti. Noi ci sentiamo di consigliare il parquet stratificato perché unanimemente riconosciuto come più stabile e meno soggetto a variazioni dimensionali, richiede brevi tempi di posa e ha costi più contenuti.

Andiamo nel dettaglio: quali sono le differenze tra queste due tipologie di pavimenti in legno? Che cosa rende il parquet multistrato più performante?
Il parquet massello è il classico parquet tradizionale. Costituito da un unico strato di legno massiccio, è ricavato da un unico blocco di legno. Il multirstrato invece, è costituito da due o tre strati di legno incollati tra di loro a formare una doga: uno strato superiore, definito parte nobile, costituito da legno pregiato e resistente al calpestio (ad esempio, il Rovere) e uno o due strati sottostanti di controbilanciatura.
Data la sua struttura a 3 strati, il pavimento in legno multistrato tollera meglio le sollecitazioni imposte dalle variazioni di temperatura ed umidità dell’ambiente rispetto al parquet massello; la maggior stabilità permette anche la realizzazione di tavole di grande formato e rende questo tipo di pavimento in legno più indicato anche in situazioni con massetti riscaldati.

Il pavimento in legno multistrato è anche più facile e veloce da posare riducendo di molto i costi e la tempistica della manodopera.
Il parquet multistrato è anche green perché le essenze pregiate sono utilizzate solo nella parte nobile, mentre gli strati sottostanti vedono l’utilizzo di specie legnose a rapida crescita, riducendo lo sfruttamento delle foreste.

#Oldfloor

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare