Porte Intelligenti in grado di proiettare pubblicità mirate

Il 29 agosto 2019, è andata in onda una puntata di “Codice La vita è digitale Rai 1”, il programma dedicato all’internet: una rivoluzione che non ha uguali nella storia dell’umanità. Il digitale sta modificando l’uomo e la società in modo imprevisto. Quello che noi chiamiamo futuro, altrove nei paesi più tecnologicamente avanzati è già presente. Barbara Carfagna si reca tra i centri di ricerca e gli startupper più avanzati e visionari all’estero e in Italia. Per capire come questi cambiamenti stanno modificando il nostro modo di vivere e la nostra identità. Denaro, Lavoro, Città, Intelligenza Artificiale, Digital Humanities, Guerra e Spazio sono i temi dei vari appuntamenti.

La quinta puntata di Codice – La vita è digitale affronta il tema dell’intelligenza artificiale cui si stanno delegando molte decisioni, sollevando l’uomo dal compiere molte operazioni ripetitive. In Cina è in atto un esperimento per controllare continuativamente la capacità di attenzione degli studenti a scuola. In Italia sono già pronte porte intelligenti che, tramite il riconoscimento facciale, sono in grado di “proiettare” pubblicità mirate nel momento dell’ingresso nei centri commerciali. E sempre più governi investono miliardi sull’intelligenza artificiale. Eppure, nei paesi non democratici, questi sistemi già consentono di sorvegliare e influenzare i comportamenti di intere popolazioni. Si sarà in grado di definire dei limiti etici di impiego di questi sistemi?

https://www.raiplay.it

Condivido il punto di vista del Sig. Vito Verrastro di Lavoradio

Codice è una “perla rara” del nostro servizio pubblico. Una trasmissione che ci proietta nel futuro attraverso il digitale e le tecnologie, ci fa riflettere e ci invita all’azione per cambiare lo status quo. Al momento il palinsesto la confina ad orari penalizzanti, ma se facciamo aumentare lo share dimostriamo che può meritare una prima serata. Io la porterei in ogni scuola per far percepire ai ragazzi le opportunità immense che ci sono…

Complimenti a Barbara Carfagna e Massimo Cerofolini

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare